NFL: i migliori e i peggiori dei Divisional Round

Top e Flop: chi sono stati i migliori e i peggiori dei Divisional Round?

TOP 1: PATRICK MAHOMES, QB CHIEFS

Strepitosa performance del quarterback di Kansas City, che centra la sua seconda vittoria in carriera ai playoff e porta i Chiefs al secondo Championship consecutivo. Mahomes, sotto 24-0, costruisce una rimonta impressionante con 321 yd e 5 touchdown lanciati, oltre ad essere stato anche il miglior corridore della squadra con 53 yd. Un dominio senza precedenti. Per il numero 15  adesso c'è da battere Tennessee come ultimo ostacolo per il Super Bowl, ma se gioca così non ce n'è per nessuno.

TOP 2: DERRICK HENRY, RB TITANS 

Ancora una devastante prova per Derrick Henry, che domina sul campo dei favoritissimi Baltimore Ravens. Il running back guadagna 202 yd e si prende il lusso di lanciare anche un touchdown. Henry è alla terza partita consecutiva sopra le 180 yd corse, polverizzato il record di yd corse nelle prime quattro partite dei playoff. L'ex Alabama è l'anima e il cuore dell'attacco dei Titans.

TOP 3: DAVANTE ADAMS, WR PACKERS 

Monumentale partita di Davante Adams che umilia per 60 minuiti la secondaria dei Seahawks, risultano decisivo nel successo dei suoi Packers. Il wide receiver riceve 160 yd e 2 touchdown, in più nel finale, con la partita ancora in bilico regala a Green Bay un importantissimo primo down. In California contro la fortissima difesa di San Francisco ci attende un duello entusiasmante tra Adams e il veterano Sherman.


FLOP 1: LAMAR JACKSON, QB RAVENS

Seconda partita di playoff e seconda caduta per Lamar Jackson. Il quarterback gioca una gara insufficiente guadagnando si 365 yd su passaggio (con un touchdown) e 143 su corsa, ma subendo anche ben 2 intercetti e un pesantissimo fumble. Le cifre (gonfiate anche dal quarto quarto) non permettono esattamente di capire la brutta partita di Jackson, visto più volte nervoso e altamente in difficoltà sui passaggi. Non a caso ha prodotto oltre 500 yd, ma segnato appena 12 punti. I Ravens non sono sembrati mai in partita e gran parte delle colpe sono di Lamar, che si consolerà con il titolo di MVP a fine stagione.

FLOP 2: DALVIN COOK, RB VIKINGS

Pessima partita per Dalvin Cook che finisce in balia del Front Seven dei 49ers. Le statistiche del running back di Minnesota sono pessime: 9 portate per 18 yd e 6 ricezioni per 8 yds. In generale una media di 1,7 yd di guadagno. Con un Cousins in difficoltà serviva il sostegno di Cook, che invece si è eclissato e ha contribuito in maniera evidente alla netta sconfitta subita dai Vikings.

FLOP 3: BILL O'BRIEN, HC TEXANS 

Siamo al secondo quarto, i Texans sono avanti 21-0 e giocano un quarto down sulle 13 di Kansas City. Coach O'Brien ordina di calciare il FG del 24-0. Si può dire che la partita di Houston sia finita qui, anche se O'Brien ci mette del suo a dare il là alla rimonta dei Chiefs. Sul 24-7 il coach prova un fake punt nel proprio campo che finisce male e regala entusiasmo ai Chiefs, che con un Mahomes maestoso arriveranno a 51 punti. Due decisioni controverse (e ai fini del match disastrose) dell'head coach dei Texans a cui va aggiunta anche la totale assenza di aggiustamenti contro Mahomes, che ha infilato ben 7 drive consecutivi con un touchdown.

Articolo precedente Il Super Bowl LIV in chiaro su Mediaset
Prossimo articolo NFL: i migliori e i peggiori delle Finali di Conference

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *